Geo Med Gis

Geo Med Gis: il Gis per lo sviluppo sostenibile di un territorio - utilizzazione di modelli di gestione dei geo-siti e i contesti rurali tra tradizione e innovazione

 Progetto finanziato dalla Regione Autonoma della Sardegna a valere sul Bando L.R. 19/96 anno 2019

Premessa

La Tunisia offre una varietà di pesaggi e siti geologici di interesse schientifico internazionale che sintetizzano la storia geologica del paese.

Questo patrimonio costituisce quindi una richezza da preservare e salvaguardare per le generazioni future.

Questo patrimonio non rinnovabile non beneficia di alcuna protezione legislativa e non ha il suo status giuridico per garantirne la sostenibilità, nonostante il danno osservato da molti anni.

Consapevole dell'importanza di questo patrimonio l'Office National des Mines - O.N.M. mette a disposizione delle autorità locali il proprio know-how per lanciare il primo "Geopark" in Tunisia, nell'ambito della protezione del patrimonio geologico del paese.

Il progetto per il "Geoparco tunisino sud-orientale", avviato nel 2016 in collaborazione con le autorità regionale dei due governatorati, integra la richezza naturale, archeologica e geologica del sud-est della Tunisia (regione del Dahar) con un duplice obiettivo: la protezione di questo patrimonio naturale e culturale e la sua promozione come vettore di sviluppo economico.

Il progetto

 

Dalla premessa fatta prima nasce il progetto "Geo Med Gis: il Gis per lo sviluppo sostenibile di un territorio - utilizzazione di modelli di gestione dei geo-siti e i contesti rurali tra tradizione e innovazione", finanziato dalla Regione Autonoma della Sardegna a valere sul Bando L.R. 19/96 - anno 2019.

Il progetto ha come obiettivo generale il miglioramento dell'occupazione e dello sviluppo economico nei territori ricadenti nel futuro Geoparco del sud-est tunisino (regione del Dahar). Il progetto si propone di accrescere la capacità nei giovani e nella popolazione locale di utilizzare il territorio in maniera sostenibile, incentivando il turismo locale, nazionale ed estero. In altre parole favorire la gestione attiva del territorio e dell'ambiente con competenza e profesionalità.

La sincronica e totale collaborazione con il partner estero l'Office National des Mines - O.N.M., unita all'incontro e agli accordi con il partner locale Parco Geominerario Storico Ambientale della Sardegna, agli studi condotti dall'O.N.M. sulla strategia di sviluppo turistico del futuro Geoparco tunisino e l'individuazione dei bisogni effettuata dall'ascolto degli stakeholders, ha permesso l'individuazione delle azioni e dei beneficiari diretti, indiretti e indotti a cui il presente progetto si rivolge.

La prima fase del progetto, prevede la realizzazione di una banca dati del Geoparco e la messa in rete della webapp. Il Web-Gis è uno strumento che attraverso la rappresentazione cartografica di un territorio, permette una lettura semplice e immediata delle informazioni, sia ai fini di una gestione del territorio che per finalità di promozione del patrimonio naturale, storico, culturale, materiale e immateriale presente.

Il ricercatore dell'Istituto di Geologia Ambientale e geoingegneria - Consiglio Nazione delle Ricerche (CNR) sezione di Milano, insieme agli operatori dell'ONM, e delle Organizzazioni Amici di Sardegna e A.Se.Con. concetualizzerà il modello, costruendo e organizzando i layer e i vincoli per sviluppare il Web-Gis. Si inizieranno allo stesso tempo i corsi di formazione per 30 giovani, in possesso di adeguati titoli di studio, selezionati dall'ONM, per acquisire le capacità di reperire e gestire le informazioni georeferenziate e implementare la banca dati con le informazioni già raccolte dai dipartimenti di Geologia e Paleontologia dell'ONM.

Tra le tante attività sono previsti degli educationals tour nei Governatorati di Tataouine, Medenine e Gabès, work-shop, e seminari sia in Tunisia che in Sardegna.

 

                      

Obiettivi del progetto

Obiettivo generale: Accrescere le capacità di utilizzare il territorio in maniera sostenibile

Obiettivo specifico: Incentivare il turismo sostenibile nel territorio sud-orientale della Tunisia (regione del Dahar)

Quali risultati ci aspettiamo dal progetto:

  1. realizzazione e messa in rete della Web-Gis per il territorio e il futuro Geoparco del sud-est tunisino
  2. 30 beneficiari diretti formati per reperire e gestire le informazioni geo-referenziate e implementare la banda dati
  3. studenti, cittadini, amministrazioni locali e società civile sensibilizzati sull'importanza dello sviluppo eco-sostenibile e la conoscenza e valorizzazione del patrimonio materiale e immateriale
  4. workshop destinati alle amministrazioni e agli attori locali ricadenti nella regione del Dahar
  5. popolazione, Amministrazioni locali e società civile sensibilizzati sulle tematiche della cooperazione internazionale, del turismo sostenibile della interazione tra pubblico e privato per la gestione del territorio
  6. scambio di buone pratiche tra la Sardegna e la Tunisia

Partner del progetto

 

Ente fianziatore - L.R. 19/96 Anno 2019 


 

Partner estero 


                    
 Partner locali


           

Partner aggiuntivi

Azioni realizzate

 1° Missione in Tunisia

Il 26 gennaio 2020, la delegazione composta dal Prof. Alberto Marini Direttore dell'A.Se.Con., Prof. Roberto Copparoni Presidente di Amici di Sardegna e la Dott.ssa Barbara Aldighieri referente del CNR di Milano.

Durante la missione è stato presentato il progetto Geo Med Gis, si sono avuti una serie di incontri istituzionali fra cui quello con l'ufficio dell'AICS di Tunisi, Amministratori locali e rappresentanti di varie Università e di organizzazioni economiche del III settore.

La Dott.ssa Barbara Aldighieri, ha proseguito la sua permanenza in Tunisia sino all'8 febbraio, per effettuare insieme ai funzionari dell'ONM di Tunisi, i rilievi necessari e utili per l'elaborazione dei dati utili per la concetualizzazione della banca dati e del Web-Gis, inoltre ha partecipato a una serie di riunioni di lavoro anche presso l'Ambasciata d'Italia a Tunisi.

 

Rassegna Stampa

- Sardegna Magazine

- Cagliari Post

 - Mianews

 La banca dati

Nonostante il blocco totale, il nostro lavoro non si è fermato!

I dati raccolti sono stati analizzati, e stata concetualizzata la banca dati e i layer, sono stati realizzati i loghi del progetto e le impostazioni grafiche.

Dal lavoro svolto nasce il sito dedicato che potete visitare, il sito è ancora in fase di aggiornamento e ampliamento, ed è stato presentato l'8 luglio 2020 nel workshop dedicato al Comitato Nazionale del Geoparco.

https://www.dahargmg.info/fr/